Lavorare in Radioterapia

Sono passati ormai molti mesi dal mio primo giorno di lavoro in radioterapia e dovendo tirare le somme devo ritenermi molto soddisfatto.

Il lavoro mi piace, lo trovo interessate e i colleghi non sono male.

La capotecnica (come quasi sempre in Austria) cerca  sempre di venirti incontro (in definitiva difficilmente hai contrasti per qualcosa!).

In più ho un contratto a tempo indeterminato, quindi credo che al momento non posso chiedere di meglio.

Il lavoro si divide in due settori:

  1. La radioterapia vera e propria, quindi lavorare a contatto con i pazienti
  2. e la pianificazione dei trattamenti (TAC e poi lavoro con il software)

Sulla prima parte non ho molto da dire, è il nostro lavoro principale che qualsiasi tecnico di radiologia conosce.

Sulla seconda parte devo dire che per me è stata una novità, visto che in Italia, almeno dove ho fatto il tirocinio io, la preparazione del piano era effettuata solo dal fisico, quindi mai studiato o praticato nulla, a parte la TAC.

In Austria invece il TdR può pianificare trattamenti semplici come la mammella, metastasi ossee, radioterapia palliativa della testa oppure la radioterapia per patologie benigne. Il piano poi viene controllato dal Medico Radioterapista e validato da un Fisico.

L’alternanza delle due cose rende il lavoro meno pesante e sopratutto interessante. Naturalmente non tutti amano mettersi li a pianificare e praticamente siamo al momento solo in 3 a farlo.

Se qualche Tecnico dovesse leggere l’articolo mi farebbe piacere sapere se ci sono ospedali in Italia dove i tecnici possono pianificare!

Saluti e alla prossima!

p.s. lo so la prossima potrebbe essere tra molti mesi, ma ormai il tempo a disposizione per il blog è sempre meno, ma visto che al momento non ho intenzione di chiuderlo, quando riesco scrivo qualcosa…