Get a site

Storia di un tecnico di radiologia in Austria

Willkommen! Parliamo di Austria – vita, cibo, lavoro, cosa vedere. Ogni tanto però, vi secco con le mie riflessioni.

Tag: casa

SOS casa

Forse ci siamo.
Probabilmente Lunedì avremo un appartamento a Vienna.
Se al proprietario andrà bene il mio stipendio finiremo con questo calvario.
Tra le altre cose, sarò (saremo), uno dei pochi ad essere riuscito a trovare un appartamento a  Vienna in soli 3 giorni.
Vi dico solo che per ogni casa ci sono almeno 14/16 o più persone candidate (per una eravamo in 400, semi centro 600 euro completamente nuova ci credo).
Mettiamoci che non sono austriaco e non ho un titolo (scriverò un post così capirete cosa intendo).

Mi salva solo lo stipendio, ma la fregatura è, che al momento non ho un cedolino di Vienna ma solo di Horn.

Ora per il fine settimana un po di pausa, lunedì si riparte e dovrò pensare a come trasferire mobili e tutto il resto entro la fine di agosto.

p.s. impressione a pelle: Vienna non è Austria e i Viennesi mi sembrano più italiani che austriaci (ok siamo in tantissimi non-austriaci). Vediamo se in futuro cambio opinione, in meglio o in peggio.

Casa!

In questi giorni sono riuscito a trovare un appartamento ad Horn.
Al dire il vero è andata la mia ragazza con la sua famiglia a vedere la casa.
Ho visto le foto non è per niente male, a circa 1,5 km dall’Ospedale e a 500 m dall’area commerciale (praticamente ci sono quasi tutte le catene di negozi per alimentari,mobili ed elettronica dell’Austria e tutto in un paese di neanche 7.000 abitanti, questo è il bello dell’Austria, quello che per noi è un quartiere di una città medio-piccola italiana per l’austriaco è una città medio-piccola).
Il costo è di circa 550 euro al mese, non poco ma neanche molto, tenendo conto che è circa 73 mq ed è abbastanza nuova e pure semi ammobiliata (una rarità in Austria)
Ci sarà da dare una rinfrescata ad alcune pareti e poi dovrò comprare un letto e una lavatrice.
Sono soddisfatto perché il 24 parto alla volta di Wels e 25 potrò già dormire nel mio nuovo appartamento e poi dalla settimana dopo iniziare a fare le varie trafile burocratiche austriache (consegnare gli ultimi documenti al lavoro, andare a richiedere il Meldezettel, iscrivermi all’AIRE, aprire un conto in austria ecc. ecc…..)
Spero di fare tutto questo in una settimana, così da iniziare a lavorare il 4 novembre in santa pace. Infatti questa volta all’ansia del nuovo lavoro si aggiunge l’ansia di una nuova lingua…
p.s. se non oggi o domani staccano internet quindi per il prossimo aggiornamento mi sa che passano un po di giorni.

Operazione Valchiria completata

Anche l’ultima prova è andata!  Dal 4 novembre inizio a lavorare in Austria! Un po di nervosismo c’è. Devo imparare bene la lingua adattarmi ad un nuovo stile di vita e nuovi modi di lavorare, ma con la buona volontà si supera tutto. Per due mesi sarò affiancato da un collega e per circa 6 mesi non farò notti ma solo 8 ore al giorno dal lunedì al venerdì. Non male tenendo conto che cosi avrò il tempo di studiare tedesco e a gennaio 2014 iscrivermi ai corsi che vengono tenuti nella locale Volkshochschule. Ora devo mettermi a cercare casa (se non trovo una idonea alle mie esigenze per uno/due mesi starò negli appartamenti messi a disposizione dall’Ospedale). Devo tradurre anche il certificato di nascita, il certificato di cittadinanza e l’ultimo certificato di servizio. Sto preparando anche diversi scatoloni con la mia roba, anche se alcune cose le ho già portate dalla mia ragazza. La prossima settimana devo anche fare l’ultima visita medica. Tante cose da fare, pure troppe, sperando sempre di non dimenticare nulla!

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén