Get a site

Storia di un tecnico di radiologia in Austria

Willkommen! Parliamo di Austria – vita, cibo, lavoro, cosa vedere. Ogni tanto però, vi secco con le mie riflessioni.

Tag: e-card

Augenarzt


Oggi ho avuto modo di provare di persona la sanità austriaca.
Sono andato dall’oculista per la mia solita visita (ogni 2 anni).

In Austria, solitamente, i medici oculisti hanno studi privati. Il fatto di essere privati non significa però che siano necessariamente a pagamento. Infatti, se cercate un medico convenzionato con la vostra cassa malati la visita sarà a carico di quest’ultima e quindi voi non pagherete nulla.

Io ho fatto proprio questo. 
Ho prenotato la visita con un mese di anticipo. Quando sono arrivato nello studio la segretaria mi ha registrato (non dimenticate mai la vostra e-card!) e precisamente all’orario dell’appuntamento sono stato chiamato dal Dottore.

La visita è stata abbastanza veloce (10/15 min) ma devo dire anche accurata.
Mi sono state consigliate le lenti a contatto per correggere l’astigmatismo (anche queste sono a carico della mia cassa che me le rimborsa interamente).
Alla fine non mi posso lamentare. In Italia pagavo un ticket di 28 €, niente di tragico a dire il vero, ma sempre di soldi risparmiati si tratta (o meglio già pagati con le tasse che vengono trattenute dallo stipendio).

In conclusione sono soddisfatto al momento. 
La prossima visita che dovrò fare è dal dentista. I controlli non si pagano ma la pulizia si, con prezzi simili all’Italia. Chi ha meno di 18 anni, invece, riceve tutte le cure dentistiche gratuitamente.

Sanità in Austria – E-card

L’E-card è l’equivalente della tessera sanitaria italiana e in più, può essere usata come firma digitale accedendo anche a diversi servizi on-line della pubblica amministrazione (se non ricordo male la stessa funzione viene offerta dalla tessera sanitaria della Prov. Aut. di Bolzano Link)

Se siete residenti in Austria, nel giro di pochi giorni, in automatico vi verrà spedita a casa.

Per alcuni mesi sarete in possesso di una e-card senza i vostri dati personali trascritti sul retro, solo successivamente vi verrà inviata una e-card completa. Ciò vuol dire che, potete utilizzarla senza problemi in Austria, ma, quando andate in altri stati UE, dovreste comunicarlo alla vostra Sozialversicherung che vi invierà un certificato che attesta la vostra copertura assicurativa. Diversamente rischiate di dover pagare un eventuale accesso al pronto soccorso.

Io l’avevo fatto per andare in Grecia, dovete solo comunicare il luogo e il mese di soggiorno.

Successivamente vi sarà spedita una E-card completa di tutto, che potrete utilizzare in tutti i paesi UE senza problemi.

A differenza dell’Italia, in Austria viene inviata una nuova E-card ogni anno.

Come potete vedere dall’immagine, nella parte frontale avrete nome, cognome e un numero di 4 cifre seguito dalla vostra data di nascita. Tenete a mente i primi 4 numeri perché vi possono tornare utili in caso di smarrimento della carta. Infine sotto il chip troverete il numero che indica quante E-card avete ricevuto (una per ogni anno).

Nella parte posteriore ci sarà la vostra firma e tutti i vostri dati (tranne nella prima E-card dove dietro ci troverete solo asterischi).
Avere l’E-card non vi permetterà automaticamente di accedere ai servizi sanitari austriaci se non avete un’assicurazione sanitaria, ossia dovete lavorare o essere iscritti all’AMS oppure stipulare un’assicurazione privata.
L’utilizzo della tessera sanitaria italiana, da accesso solo alle cure d’urgenza, tipo pronto soccorso, ma non a quelle ordinarie e tanto meno al medico di base.
Per gli studenti universitari dell’UE, esiste una E-card speciale coperta, credo, dalla Krankenkasse del Bund dove ha sede l’Università e permette di accedere a tutti i servizi.
Spero di essere stato esauriente!

Sanità in Austria – Medico specialista

Per rivolgervi ad un medico specialista in Austria, solitamente non avete bisogno di una richiesta del vostro medico curante (come mi è stato segnalato fino a 2 visite ogni 3 mesi diversamente avete bisogno della richiesta medica).
Potete contattare il medico che vi interessa, guardare se è convenzionato con la vostra Krankenkasse e fissare un’appuntamento (Termin).
 
Potete consultare questo sito per ricercare un medico in base alla specializzazione e luogo.
Spesso è anche scritto quali lingue parla e l’opinione dei pazienti che già sono stati visitati.
 
Molte prestazioni specialistiche non devono essere pagate (a patto che rientri nelle prestazioni della vostra Krankenkasse), altre devono essere pagate ma vengono in parte rimborsate. Meglio quindi chiedere se la visita che avete intenzione di fare è convenzionata o meno.
 
Se vi rivolgete ad un medico privato naturalmente dovete pagare per intero e i prezzi sono all’incirca come in Italia.
 
Io tra poco ho bisogno di una visita oculistica, poi vi farò sapere come è andata e come è stata precisamente la procedura. Cercherò un medico convenzionato quindi non dovrei pagare per una visita base della vista.
 
Ogni volta che andate dal medico o in ospedale, ricordate sempre di portare con voi l’E-card, ossia la tessera sanitaria austriaca.
 
Riguardo l’E-card ne parleremo la prossima volta.

Sanità in Austria – Vorsorgeuntersuchung

Ritorno dopo quasi un mese che non scrivevo nulla (per mancanza di tempo purtroppo).
Oggi vi parlo della cosi detta Vorsorgeuntersuchung.

Ogni cittadino residente in Austria con età maggiore ai 18 anni ha diritto a una visita all’anno completamente gratuita con lo scopo di prevenire eventuali patologie.
Sono inclusi diversi esami e naturalmente più anziani siete e maggiori sono gli esami che vi faranno fare.

Gli scopi, quindi, della Vorsorgeuntersuchung sono principalmente due:

  1. ridurre i fattori di rischio
  2. riconoscere anticipatamente le patologie così da poterle curare meglio

Si cerca di prevenire le patologie cardio-vascolari,  tumori (prevenibili con screening come mammella, colon, prostata, utero…), diabete, parodontiti, dipendenze e patologie tipiche della vecchiaia.

Solitamente vi basterà chiedere al vostro medico di famiglia, che valutando i fattori di rischio, vi indicherà gli esami da svolgere.

Aspetto interessante è che questa Vorsorgeuntersuchung può essere eseguita anche da chi è residente, ma non è coperto da assicurazione (non è iscritto a nessuna Krankenkasse).

Per accedere alle visite è necessaria l’E-card (tessera sanitaria europea), ev. referti precedenti e un elenco delle medicine che assumente regolarmente.

Che dire, qui in Austria applicano alla lettera il detto “prevenire è meglio che curare”!

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén